Borriello: “A Carpi si lavora in tranquillità, Castori? Un padre”

Borriello: “A Carpi si lavora in tranquillità, Castori? Un padre”

di Simone Giovanelli, @SimoGiovanelli
Borriello nell'intervista a Sky

Raggiunto a Carpi dai microfoni di Sky Sport, Marco Borriello ha rilasciato una intervista sul suo momento di gloria a Carpi:

La Nazionale?: ” Beh se faccio tutte le partite come contro il Genoa, nel gruppo dei 30 posso entrarci, ma è durissima. Sicuramente è un sogno che coltivo ancora”.

Ti senti un leader della squadra: “Io e Zaccardo siamo i più esperti, e questo ci dà la responsabilità di fare qualcosa di più, e finora abbiamo fatto bene e dobbiamo continuare a farlo”.

Verso il Milan: “Il Carpi in casa ha pareggiato contro il Napoli primo in classifica, meritava il pareggio contro Inter e Fiorentina, ha sconfitto il Torino. Il Milan sicuramente ha una qualità superiore, ma noi servono punti, quindi sarà una battaglia”.

Vivere a Carpi e il rapporto con Castori: “A Carpi si vive benissimo, si riesce a lavorare in tranquillità. Speriamo di regalargli una salvezza che sarebbe come uno scudetto. Castori è il leader del gruppo, una specie di papà. E’ amato alla follia dall’ambiente e ci allena benissimo. Andiamo in campo alla domenica che siamo in forma fisicamente e mentalmente. E’ stato sfortunato inizialmente visto le big che si è trovato ad affrontare”.

Quale regalo vogliamo sotto l’albero?: “Sarebbe bello arrivare alla sosta natalizia a pari punti con la quart’ultima, così da passare un bel Natale fuori dalla zona retrocessione. Per me, fare dei goal vittoria che servono come il pane”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy