Calabro: ”Carpi come una neopromossa, non perdiamo intensità”

Calabro: ”Carpi come una neopromossa, non perdiamo intensità”

Carpi chiamato ad un’altra prova di forza, questa volta contro un avversario che dimostrato di essere in forma. Antonio Calabro presenta il match contro la Cremonese

Carpi chiamato ad un’altra prova di forza, questa volta contro un avversario che dimostrato di essere in forma. Antonio Calabro presenta il match di domani pomeriggio contro la Cremonese: «Ci presentiamo con la mentalità di vivere settimana per settimana senza pensare a quello che si è fatto in precedenza, non possiamo permetterci di perdere intensità. Andiamo a Cremona sapendo che come tutte le altre sarà una partita difficilissima per la caratura dell’avversario» ha dichiarato Calabro alla vigilia dell’incontro dello Stadio Zini.

«Se la Cremonese è matricola perchè neopromossa, allora siamo neopromossa anche noi perchè abbiamo tanti ragazzi nuovi all’esordio in Serie B come anche il sottoscritto. Abbiamo anche noi grande entusiasmo e l’umiltà della neopromossa». Con qualcosina ancora da migliorare anche se il mister non parla di problemi fisici, bensì tattici: «La squadra deve migliorare sulle distanze dei reparti, siamo una squadra giovane. Se abbiamo sofferto nei finali di partita non è una questione fisica ma tattica. I ragazzi stanno lavorando duro e dando l’anima, hanno ancora potenziale fisico e si può sempre migliorare»

Infine un commento su alcuni giocatori che ancora non hanno trovato abbastanza spazio negli 11 biancorossi: «Vitturini e Belloni? Il primo può giocare sia nei tre di difesa come con la Salernitana in Coppa Italia che da quinto di centrocampo, mentre Belloni lo vedo di più come interno di centrocampo»

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy