Caliumi “Poco brillanti, ma ho visto l’anima del Carpi”

Caliumi “Poco brillanti, ma ho visto l’anima del Carpi”

Un buon punto a Vercelli ed un Carpi ancora con i pensieri della retrocessione: Claudio Caliumi parla della sua squadra biancorossa

Claudio Caliumi, Stefano Bonacini

«Forse non siamo stati brillanti, ma ho visto l’anima del Carpi che lotta e questo è un bel segnale – lo ha affermato Claudio Caliumi, Presidente del Carpi intervenuto oggi sulle colonne del Resto del Carlino – So che qualcuno ha storto il naso, ma io lo considero un buon punto – continua il presidente riferendosi al pareggio contro la Pro Vercelli – eravamo anche in condizioni difficili, senza Struna e Letizia e con Lollo e Di Gaudio che non si sono mai allenati con il gruppo in settimana. Il Carpi l’ho visto bene anche contro Ascoli e Spal. Sempre all’attacco fino alla fine. Se correggiamo qualche errore di troppo ci metteremo sulla strada giusta»;

Il campo di Vercelli ha influito?: «Quel campo sintetico ci fece tribolare anche nelle stagioni passate, come nello 0-0 di due anni fa. Un sintetico che fa rimbalzare il pallone diversamente. Non è un caso se la Pro Vercelli ha fatto 12 punti su 14 in casa»;

Il mister ha riconvocato Comi dopo molte assenze: «Se il mister lo ha convocato vuol dire che lo ha ritenuto utilizzabile. Ora sta a lui ritagliarsi qualche spazio in più»;

Che Carpi stiamo vedendo?: «Per me alcuni ragazzi stanno ancora pagando lo scotto della retrocessione, ma più vedo questo gruppo, più mi convinco che abbiamo fatto bene a puntare ancora su di loro. Sono certo che la nostra forza alla lunga verrà fuori».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy