Carpi, Arrighini: ”Cerco il gol, ma io arrivo dopo. Prima il bene della squadra”

Carpi, Arrighini: ”Cerco il gol, ma io arrivo dopo. Prima il bene della squadra”

Ancora lontano dal gol, che gli manca dal 22 settembre, data del pareggio interno contro il Brescia, Andrea Arrighini mira alla Cremonese come sua prossima vittima.

di Simone Giovanelli, @SimoGiovanelli
andrea-arrighini

Ancora lontano dal gol, che gli manca dal 22 settembre, data del pareggio interno contro il Brescia, Andrea Arrighini mira alla Cremonese come sua prossima vittima. L’attaccante, titolare contro la Salernitana dove per un controllo inefficace ha mancato l’opportunità del 2-0, ha parlato oggi in conferenza: «Chiaro, sono un attaccante e amo fare gol. La cosa più importante però è il bene del Carpi, anche se sembra una frase fatta. Voglio dare il massimo e lottare per il risultato anche senza segnare. Io arrivo dopo. Se poi le prestazioni come con la Salernitana arrivano anche in futuro anche noi attaccanti riusciremo a sbloccarci»;

Con la Salernitana 3 punti d’oro: «Il successo vale tantissimo, soprattutto per le ultime prestazioni dove i punti non hanno rispecchiato il nostro gioco. Abbiamo finalmente trovato la vittoria in casa e ora cominciamo a vedere la luce in classifica»;

Sulla Cremonese: «Loro vengono da una brutta sconfitta a Foggia, ma sono costruiti per fare bene. Il loro allenatore è bravissimo e sono stato fortunato ad averlo ad Avellino. Vorranno rifarsi dall’ultima settimana. Noi siamo pieni di entusiasmo e prepariamo il match nei minimi dettagli. Faremo una buona partita, nel difficile, perchè loro possono fare male».

Il momento della squadra. Il modulo, le parole del mister: «Abbiamo trovato una nostra fisionomia con il 4-4-1-1. Al momento ci sta portando risultati ma noi siamo in grado di metterci in campo anche con le due punte. Sono scelte del mister che dipendono poi anche dal tipo di avversario. Fisicamente siamo al top, la benzina nelle gambe non ci manca. Il mister ha detto una cosa giusta in settimana, ovvero che è inutile andare a vincere a Padova se poi fai due passi indietro. Serve continuità, serve anche a Cremona per dare significato alla vittoria con la Salernitana. A Cremona non possiamo avere paura, cosa andiamo a fare, a difendere il terzultimo posto? Non possiamo giocare per difenderci, anche se ovviamente non andremo nemmeno là per rischiare troppo».

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy