Carpi, Bonacini: ”Nuovi interpreti, stessa grinta”

Carpi, Bonacini: ”Nuovi interpreti, stessa grinta”

Un mix di sofferenza ed esaltazione: sono le emozioni che hanno invaso il pubblico dello Stadio Cabassi di Carpi, compreso il patron Stefano Bonacini

di Simone Giovanelli, @SimoGiovanelli

Un mix di sofferenza ed esaltazione: sono le emozioni che hanno invaso il pubblico dello Stadio Cabassi di Carpi, compreso il patron Stefano Bonacini. La gara di Tim Cup contro la Salernitana ha messo in evidenza sia le difficoltà, che le qualità della nuova squadra di mister Antonio Calabro: «Finiti sotto di due gol era un match difficile da rimontare, ma i ragazzi non si sono persi. Gli interpreti sono cambiati, ma la cattiveria e la grinta sono ancora le prerogative del Carpi» ha raccontato l’amministratore delegato biancorosso ai microfoni della Radio Ufficiale, poi riportate dal Resto del Carlino.

«Anche se la squadra è in costruzione, – ha proseguito il patron – siamo sulla strada giusta, si vede la mano dell’allenatore e il bel gioco. Verna ha atto una partita straordinaria. Colombi è stato decisivo sui rigori, sta facendo benissimo, l’abbiamo confermato e lasciato tranquillo con la maglia da titolare»

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy