Carpi-Cabassi: c’è ancora speranza

Carpi-Cabassi: c’è ancora speranza

Ancora speranza per il Cabassi: il comune di Carpi potrebbe concedere un contributo maggiore alla società di via Marx per l’inizio dei lavori di ampliamento

Non sono aumentate di molto le possibilità di vedere il Carpi giocarsi la prossima Serie B allo stadio Cabassi, ma gli ultimi incontri, seppure informali, possono farci sperare. Le condizioni ormai le conosciamo, servono lavori di ampliamento e ottimizzazione, e servono i soldi per poterli iniziare. Il Resto del Carlino oggi ci racconta della possibilità che il comune di Carpi aumenti il contributo previsto della convenzione che lega il comune stesso alla società Carpi F.C.

Il Sindaco di Modena, Gian Carlo Muzzarelli, ha già ricordato attraverso un tweet che il Carpi è legato allo Stadio Braglia da un contratto biennale (comprendente quindi la prossima stagione in B). Dallo stesso rapporto è però possibile slegarsi qualora il Carpi pagasse 150 mila euro al comune modenese. Ma prima di tagliare l’opzione di Modena, bisogna confermare il Sandro Cabassi. Ricordiamo che il Carpi si è proposto di ampliare i posti per i tifosi durante l’estate, e di modificare il terreno di gioco (manto erboso) nell’estate successiva.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy