Carpi, Calabro: “Ascoli? Il suo obiettivo non è meno importante del nostro”

Carpi, Calabro: “Ascoli? Il suo obiettivo non è meno importante del nostro”

Vigilia di campionato in casa biancorossa, Antonio Calabro analizza il match che domani pomeriggio vedrà il Carpi affrontare in trasferta l’Ascoli di Serse Cosmi

di Simone Giovanelli, @SimoGiovanelli

Vigilia di campionato, Antonio Calabro, analizza il match che domani pomeriggio vedrà il Carpi affrontare in trasferta l’Ascoli: «Hanno ottenuto due vittorie casalinghe consecutive contro Ternana e Bari – ha esordito il tecnico parlando dell’avversario di turno – sono in piena lotta per non retrocedere e credono nella salvezza, ma io ho detto ai miei ragazzi che il loro obiettivo non è meno importante del nostro e in campo dovremo mettere almeno la stessa cattiveria agonistica».

Sugli uomini a disposizione. Ancora senza Mbakogu: «Abbiamo ripristinato le energie fisiche e mentali, ma abbiamo ancora qualche indisponibile: Mbakogu tornerà ad allenarsi con noi la prossima settimana, Pasciuti è squalificato e non ci saranno Belloni e Nzola. Sabbione invece viene con noi solo per fare numero, perchè il trauma che ha subito al piede non gli consente di scendere in campo».

I tempi sono maturi per parlare di playoff?: «E’ ovvio che una volta raggiunta la salvezza proveremo a fare qualcosa di più, è un discorso naturale. Ma per non fare confusione è sempre meglio guardare partita per partita. Gli stimoli non mancano ed ora che la salvezza è a portata di mano non dobbiamo dimenticare i presupposti di fine stagione».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy