Carpi, Calabro: “Contento per chi ha giocato meno. Impariamo a confrontarci con grandi avversari”

Carpi, Calabro: “Contento per chi ha giocato meno. Impariamo a confrontarci con grandi avversari”

Le dichiarazioni di Antonio Calabro, allenatore biancorosso, intervenuto a margine del pareggio tra Carpi e Empoli

di Simone Giovanelli, @SimoGiovanelli

Le dichiarazioni di Antonio Calabro, allenatore biancorosso, intervenuto a margine del pareggio tra Carpi e Empoli: “Oggi volevo vedere un Carpi spensierato e che si divertisse in campo contro una squadra che ha grandi qualità e ha vinto il campionato strameritando. I nostri ragazzi devono imparare a confrontarsi contro squadre del livello dell’Empoli per fare il salto di qualità”.

Sulla partita: “Sono contento soprattutto per chi ha giocato meno. Ho dovuto cambiare qualche giocatore per quanto era stato speso ultimamente. Saric e Giorico? Dario è un ragazzo di 20 anni con grande potenziale, sarà importante per il futuro del Carpi. Giorico ha avuto le sue occasioni, quando non ha giocato era perché cercavamo di fare altri tipi di partite”.

L’assenza prolungata di Mbakogu: Sapete tutti l’importanza che ha Jerry per noi e la media punti con lui in campo lo evidenzia. Ma anche nel periodo senza di lui abbiamo fatto punti, è venuto fuori il lavoro e il sacrificio dei ragazzi perché ci siamo compattati di più e abbiamo creduto di poter raggiungere la salvezza, con i pregi e i difetti che può avere una squadra giovane e nuova”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy