Carpi, Calabro: ”Io il primo non soddisfatto, ma è un punto che ci teniamo stretto”

Carpi, Calabro: ”Io il primo non soddisfatto, ma è un punto che ci teniamo stretto”

Ecco le dichiarazioni dell’allenatore del Carpi, Antonio Calabro, intervenuto a margine del pareggio casalingo dei biancorossi contro la Virtus Entella

di Simone Giovanelli, @SimoGiovanelli

Ecco le dichiarazioni dell’allenatore del Carpi, Antonio Calabro, intervenuto a margine del pareggio casalingo dei biancorossi contro la Virtus Entella: «Normale che io sia il primo a non essere soddisfatto della prestazione – ha esordito il tecnico degli emiliani – questo è però un punto che porta a muovere la classifica ed a rimanere a 8 punti dalla zona playout che è il nostro vero obiettivo, cioè quello di non cadere in queste zone. C’è da migliorare la prestazione, bisogna alzare i ritmi soprattutto quando si deve verticalizzare».

La partita. Una Entella molto libera nel gioco: «Nei primi venti minuti, poi Verna e Sabbione si sono alzati di più coprendo maggiormente su Acampora. Noi abbiamo preferito non sfiancare Melchiorri su Acampora tenendolo pronto per le ripartenze insieme a Jerry ed è proprio lì che dovevamo fare meglio. L’azione doveva essere accompagnata meglio nelle poche verticalizzazioni fatte con qualità. Pachonik? Un risentimento muscolare sull’adduttore, vediamo se riusciamo a recuperarlo per Pescara perchè la gara sarà martedì, quindi moto vicina»

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy