Carpi, Castori “Ascoli una trappola, non ci cadremo”

Carpi, Castori “Ascoli una trappola, non ci cadremo”

L’allenatore del Carpi ha parlato alla stampa nella classica conferenza di vigilia: domani incontrerà la sua ex squadra, quell’Ascoli fuggito dal terremoto

Fabrizio Castori - allenatore Carpi

Alla vigilia di Carpi-Ascoli, l’allenatore del Carpi, Fabrizio Castori, ha parlato in conferenza stampa, anticipando le emozioni per una gara all’apparenza semplice, ma che nasconde delle pericolose insidie:

Qualche parola sull’Ascoli: «Ascoli è una grande piazza, un ottima squadra. Un contesto pericolosissimo, poi noi per principio non commettiamo mai l’errore di pensare di avere già vinto. Sono squadra giovane, con talento. Possono fare un ottimo campionato, noi nella trappola non ci cadiamo. Io me li aspetto agguerriti e determinati, sono una squadra insidiosa, hanno giocatori con tanta esperienza di Serie A alle spalle. Noi però dovremo essere il Carpi».

Il lavoro del Carpi: «Abbiamo curato soprattutto il recupero, perchè a Perugia abbiamo speso molte energie. La difficoltà è che questa è la terza gara in otto giorni. Nessuno può prevedere quanto un ragazzo potrà dare. Novità? Non anticipo mai le scelte, soprattutto perchè attendo gli ultimi momenti per decidere. Diffidati? Sono discorsi prematuri per quello che è il momento del campionato. Giocherà chi sta bene e chi può garantirci il risultato. Struna, Bianco sono convocati».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy