Carpi, Castori: ”La sosta ci ha rinforzato. Ad Ascoli per imporre il nostro ritmo”

Carpi, Castori: ”La sosta ci ha rinforzato. Ad Ascoli per imporre il nostro ritmo”

Terminata la sosta il Carpi si appresta a rivivere le emozioni del campionato: Fabrizio Castori prepara lo scontro salvezza in programma domenica ad Ascoli.

di Simone Giovanelli, @SimoGiovanelli
fabrizio-castori-carpi

Terminata la sosta il Carpi si appresta a rivivere le emozioni del campionato: Fabrizio Castori prepara lo scontro salvezza in programma domenica ad Ascoli. Queste le sue parole alla vigilia del match.

«Abbiamo approfittato di queste due settimane per lavorare sul piano fisico per toglierci la difficoltà nel cambiare passo. Domani mi aspetto un passo in avanti, anche se il top della forma me lo aspetto dopo la prossima sosta.  Poli? E’ stato male stanotte e purtroppo non è convocato. Nemmeno Concas e Vano ci saranno, così come Piu»;

Il ritorno ad Ascoli?: «Torno a casa ed è sempre una bella emozione, ma ormai sono abbastanza vaccinato a queste cose. Sono occasioni che mi danno la soddisfazione che a livello professionale e umano è equivalente ad un premio alla carriera. Detto questo, è chiaro che sarò concentrato sulla partita, un match importante per noi. Loro sono una società importante e ambiziosa, sostenuta da un tifo caldissimo. Ma il Carpi saprà rispondere nella maniera giusta»;

«L’Ascoli è una squadra muscolare, completa, che ha fatto acquisti importanti. Sarà una gara difficile, ma loro troveranno un Carpi sicuramente migliore rispetto alle gare precedenti che tornerà a giocare imponendo il suo ritmo e la sua intensità»;

Un commento su Kevin Lasagna che ha esordito in Nazionale: «E’ un premio anche al lavoro che si fa a Carpi. Molti dei nostri ragazzi giocano in Serie A e vuol dire che ci avevamo visto giusto. I giovani italiani ci sono, bisogna crederci e farli giocare, altrimenti non migliorano mai».

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy