Carpi, Castori “Non credo alle partite facili, occhio al Trapani”

Carpi, Castori “Non credo alle partite facili, occhio al Trapani”

Tornare alla vittoria in esterna approfittando del momento poco felice del Trapani: il Carpi si affida a Castori per dare continuità al trionfo sul Cittadella

Fabrizio Castori - allenatore Carpi

Dare continuità alla vittoria di sabato scorso sul Cittadella, senza sottovalutare la posizione di classifica del Trapani: in casa Carpi i tre punti conquistati contro i veneti non hanno esaltato più del dovuto giocatori e dirigenti, consapevoli della necessaria continuità di risultati. Partendo proprio dalla città sicula dove oggi pomeriggio si dirigeranno la squadra e l’allenatore Fabrizio Castori: «Si va a Trapani contro una squadra in un momento difficile, ma che l’anno scorso ha sfiorato la Serie A. Affrontiamo una squadra di valore, non sottovalutiamola. E’ tutta la settimana che lo diciamo ai ragazzi, perchè non voglio un atteggiamento superficiale in campo. Veniamo da un momento positivo, da una partita che non ci ha dato solo prestazione ma anche punti. Ora diamo continuità»

Sul Trapani: «Mi spiace non trovare il mio amico Serse Cosmi. Siamo quasi fratelli, ci siamo conosciuti molti anni fa. Non credo si scosteranno molto dal Trapani di Serse.Loro lotteranno per mantenere la categoria, ma una squadra che arriva terza l’anno scorso non è debole. Sono forti ed io non credo nelle partite facili».

Uomini e formazione: «La formazione ce l’ho già in testa ma la scoprirete domani. Rientrano in tre, Lollo Bianco e Poli, e ne perdiamo due, Pasciuti squalificato e Gagliolo che non ha recuperato. Quindi avremo all’incirca la stessa squadra della scorsa partita. Manteniamo l’entusiasmo alto e diamo continuità ai risultati, senza fidarci di una relativa difficoltà degli avversari. Servirà un ritmo non alto, forsennato. Ripeto, non credo alle partite facili».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy