Carpi, Castori “Ritroviamo il nostro habitat, vinciamo al Cabassi”

Carpi, Castori “Ritroviamo il nostro habitat, vinciamo al Cabassi”

Al termine dell’allenamento mattutino del Carpi, il mister Fabrizio Castori ha iniziato presentato la gara contro il Latina: “Ritroviamo il nostro ambiente, ma non lasciamoci andare troppo all’euforia”

Fabrizio Castori - allenatore Carpi

La conferenza stampa di Fabrizio Castori alla vigilia di Carpi-Latina, primo match della stagione nell’impianto cittadino. L’allenatore ha analizzato il rientro allo Stadio Cabassi e le difficoltà del match contro i nerazzurri: «La voglia non si può negare, c’è in tutta la squadra. Soprattutto perchè è un campo bello. Il nostro habitat naturale ci da un senso di appartenenza maggiore – ha affermato Castori – La squadra sta bene sia fisicamente che mentalmente. La vittoria in trasferta ci ha reso euforici, ma bisogna mantenere la lucidità. Non siamo ancora al top secondo me, dobbiamo salire ancora»;

Uomini a disposizione, Bianco e Gagliolo?: «Sono convocati entrambi, ma la condizione non è ottimale. Abbiamo però la fortuna di avere una rosa ampia. Struna sta benissimo, ha giocato due partite, non è infortunato, immagino sia in forma. Comi? Non c’è stato nulla, io ho cinque attaccanti in rosa, ma preferisco convocarne quattro. Non ci sarà questa settimana»;

Sul Latina, prossimo avversario: «Il Latina è in forma e ha molta fiducia nei suoi mezzi. Noi lo sappiamo, e non commetteremo di certo l’errore di scendere in campo con l’atteggiamento sbagliato – ma non solo l’atteggiamento, servirà anche la giusta formazione. Una o due punte? – Numero delle punte? La squadra deve sempre essere corta, a prescindere dal numero delle punte. A noi sono andate bene sia le due punte, sia l’unica punta con il trequartista. E’ una delle opzioni della squadra».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy