Carpi, Castori ”Vogliamo la vittoria, Di Gaudio convocato”

Carpi, Castori ”Vogliamo la vittoria, Di Gaudio convocato”

Dopo tre sconfitte consecutive il Carpi è chiamato alla gara della riscossa, davanti al suo pubblico nello Stadio Cabassi: Fabrizio Castori confida nei suoi ragazzi

di Simone Giovanelli, @SimoGiovanelli
Fabrizio Castori - Allenatore Carpi

Dopo tre sconfitte consecutive il Carpi è chiamato alla gara della riscossa, davanti al suo pubblico nello Stadio Cabassi: Fabrizio Castori confida nella forza dei suoi ragazzi e nella voglia di rivalsa dell’ambiente biancorosso. Contro il Brescia dovrà riprendere un cammino vincente: «Noi vogliamo tornare al successo, è scontato. Ci rendiamo conto che non sarà facile, il Brescia ha un bel collettivo, giovane ma anche con esperienza. Un match difficile, ma noi siamo sereni perchè abbiamo lavorato bene in settimana.

I ragazzi stanno reagendo molto bene, sanno che l’unica medicina è il lavoro e si stanno allenando bene. La crescita settimanale contribuisce ad aumentare la condizione ma anche e soprattutto la fiducia e la serenità.

Gli uomini a disposizione – Totò è pronto, ma dire che possa fare i 90 minuti è difficile da dire. E’ sempre il campo che ci darà le risposte. Lo stesso discorso lo feci per Concas a suo tempo. Belec? Non anticipo nulla sulla formazione, non voglio dare vantaggi all’avversario e penso sia meglio tenere sulle spine i ragazzi. Fedato? può fare l’esterno ma anche la seconda punta. Ha i mezzi per fare bene con noi e le assenze di Di Gaudio, pasciuti e Concas ne hanno accelerato l’ingresso. Ha gamba, qualità, può solo migliorare qui con noi. Sabbione? Non riesce a recuperare, non sarà disponibile.

Le parole di Bonacini e gli obiettivi della squadra – L’obiettivo adesso è la partita di domani. Ritroviamo lo spirito del Carpi, rifacciamo punti e poi vedremo dove saremo. Le parole di Bonacini? Mi hanno fatto piacere, ha ricordato a tutti i 5 anni di successi del Carpi calcio. Alcuni mesi di difficoltà non possono far dimenticare quanto fatto prima. Questa non è la nostra vera classifica.

Sul Brescia – è la squadra più giovane del campionato e possono essere imprevedibili. E’ supportata da giocatori esperti come Caracciolo, Mauri ed anche Blanchard. Sono pericolosi, ma noi dobbiamo affrontarla nella maniera giusta. Caracciolo il più pericoloso? Noi siamo capaci di affrontare sia l’attaccante veloce, sia quello fisico e strutturato. Dobbiamo prepararci per ogni eventualità, come abbiamo fatto finora».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy