Carpi, che beffa al Cabassi: gara dominata, ma il Perugia vince nel recupero

Carpi, che beffa al Cabassi: gara dominata, ma il Perugia vince nel recupero

Ha dell’incredibile il risultato dello Stadio Cabassi tra Carpi e perugia: i padroni di casa dominano il match ma vengono beffati da un gol di Melchiorri.

di Simone Giovanelli, @SimoGiovanelli
cissè-carpi-perugia

CABASSI BIANCOROSSO – Una bella giornata di sole ci regala una cornice tutta biancorossa allo Stadio Cabassi, riempito dei colori ufficiali di ambo le squadre in campo, Carpi e Perugia. La gara comincia subito bene per i padroni di casa, alla ricerca di quel gol che possa sbloccare il match già nei minuti iniziali. Lorenzo Pasciuti rischia anche di andarci vicino, quando dopo neanche 60 secondi di gioco viene atterrato in area di rigore reclamando il penalty poi non concesso dal direttore di gara. Lo stesso numero 19 manca di un soffio lo specchio della porta con il suo tiro a giro a chiusura di una bella combinazione con Cissè. Buono l’impatto sulla gara dell’attaccante che garantisce sia muscoli che qualità nel reparto offensivo. Al 36esimo è il turno di Rolando – ben servito da Cissè – che conclude però debolmente a centro area. Nel mezzo poche cose da parte degli ospiti, con alcuni flash di qualità del coreano Han. Bellissima la sua fuga all’interno dell’area di rigore emiliana, che termina tuttavia con la palla sul fondo. 60 secondi di recupero e squadre negli spogliatoi. 

INSISTENZA CARPI – Gara che sembra maledetta per il Carpi, che se ne rende conto facilmente nel corso della ripresa: i biancorossi dominano il match, lasciando davvero poco spazio ad un Perugia a corto di idee. Sabbione è un muro in difesa, Pachonik e Piscitella velocissimi nelle loro rispettive corsie, Tutto questo non sembra però bastare: Poli deve fermarsi sulla traversa – il suo colpo di testa coglie in pieno il legno – Rolando sfiora solamente la porta con un piazzato dal limite dell’area. Dalla difesa arriva il terzo tentativo, colto ancora dai piedi di Fabrizio Poli. Il capitano effettua una girata di prima intenzione sugli sviluppi di un calcio d’angolo, mancando di un niente la porta difesa da Gabriel.

LA BEFFA! – Un dominio di quasi  90 minuti reso completamente vano dall’ex Melchiorri al 92esimo. Un Carpi arrembante e meritevole del successo viene beffato dalla rete di Federico nel secondo dei quattro minuti di recupero: Verre pennella un buon pallone a scavalcare la difesa, pescando Melchiorri in posizione quantomeno dubbia. L’attaccante alza la sfera per superare Piscitelli e segna il gol che chiude il match.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy