Carpi-Frosinone, al Cabassi è 0-0: si deciderà al Matusa

Carpi-Frosinone, al Cabassi è 0-0: si deciderà al Matusa

Le due formazioni non vanno oltre il pari allo Stadio Cabassi e rinviano la decisione del passaggio del turno al ritorno dello Stadio Matusa: Carpi-Frosinone 0-0

QUALCHE FIAMMATA, GARA IN STAND BY – Stadio caloroso quello che il Cabassi presenta alle pretendenti Carpi-Frosinone, stasera in campo per contendersi la gara di andata della semifinale dei playoff di Serie B. Castori rinuncia a Mbakogu, probabilmente non al meglio, e rispolvera il modulo ad una punta, con Lollo alle spalle di Lasagna. Il gioco è quello classico di attesa, con la gestione lasciata in mano al Frosinone. Non succede molto nella prima frazione, con qualche fiammata per parte concesse al pubblico intorno alla mezzora. prima una super parata di Belec sull’avversario lanciato a rete, poi il successivo tiro di Ciofani che esce alla sinistra dell’estremo difensore. Dall’altra parte si vede una conclusione di poli dal limite dell’area, troppo alta, ed alcune discese sulla sinistra di Letizia e Di Gaudio purtroppo non  incisive. La gara sembra attendere la ripresa per esplodere del tutto.

RITMI PIU’ ALTI, IL CARPI PERDE SABBIONE – La gara cambia tono nella ripresa, con il Carpi che sembra padrone del centrocampo. Le formazioni aggiungono aggressività alle manovre e scattano anche le ammonizioni. Castori decide di togliere Gagliolo, per Romagnoli, primo cambio della gara. Cominciano i biancorossi, con l’azione sulla sinistra che porta la sfera a centro area. Lollo è il primo ad arrivare all’impatto, ma la palla si alza sulla traversa da pochi passi. Non molto dopo ancora Lollo protagonista: ruba palla in area avversaria ed appoggia in mezzo per il tocco di Lasagna, completamente solo. L’arbitro Chiffi ferma l’azione per un presunto fallo del centrocampista numero 20. Ci prova anche il Frosinone con la conclusione a giro dalla sinistra che manca di poco lo specchio della porta. Castori sceglie il secondo cambio, è Mbakogu a fare il suo ingresso al posto del Capitano Raffaele Bianco. Col senno di poi, scelta forse errata, vista l’espulsione di Sabbione: il numero quattro commette fallo su Maiello e, già ammonito, si guadagna il secondo giallo. Il Carpi conclude la gara in 10 senza tentare qualche affondo, ma davanti è difficile creare davvero qualcosa di pericoloso. La difesa però regge e lo 0-0 si trasforma nel tabellino definitivo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy