Carpi: gli affari mancati

Carpi: gli affari mancati

Dietro ogni colpo di mercato del Carpi si nascondono altrettante trattative non andate a segno: una su tutte, quella per il portiere Vid Belec

di Simone Giovanelli, @SimoGiovanelli

Un mercato di livello che ha lasciato però qualche tassello incompleto: il Carpi ha portato in rosa una buona ed interessante dose di giocatori, senza deludere le aspettative finali in merito al ritorno di Aljaz Struna. Eppure, insieme ai colpi ufficializzati (in entrata ed in uscita), ci sono altre trattative purtroppo (o per fortuna) sfumate. A cena insieme a Giancarlo Romairone e Matteo Scala, il Patron Stefano Bonacini nella serata milanese di ieri ha parlato con i vertici bergamaschi per Riccardo Gagliolo e Vid Belec. Per entrambi, il Carpi è rimasta loro casa nonostante l’equilibrio precario fino agli ultimi minuti. Ancora non è chiaro quale ruolo avrà lo sloveno, ora occupato in nazionale. “Non credo metteremo a segno altri colpi” aveva detto il Patron Bonacini ai microfoni di Sky, lasciando così sfumare anche le trattative per Filp Raicevic e Federico Melchiorri. Sul primo la richiesta economica necessitava di un aiuto da parte delle casse del Napoli, mentre il secondo è sempre stato definito “incedibile” dal Cagliari.

Federico Melchiorri

Restano in emilia Simone Romagnoli e Riccardo Gagliolo, fondamentali per la difesa di Castori. Così come non si è mosso Kevin Lasagna, titolare per il Carpi formato Serie B. Insieme a lui e Catellani farà parte del reparto offensivo anche Gianmario Comi, accostato all’Avellino qualora un nuovo attaccante fosse approdato in biancorosso.

Nulla di fatto infine per Roberto Insigne e Igor Lasicki che restano a Napoli

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy