Carpi incerottato, Calabro: ”Frosinone per vincere, noi senza alibi”

Carpi incerottato, Calabro: ”Frosinone per vincere, noi senza alibi”

In casa Carpi si vive la vigilia di un match dal sapore particolare: Antonio Calabro sfiderà un Frosinone che al Cabassi vorrà cancellare brutti ricordi

di Simone Giovanelli, @SimoGiovanelli

In casa Carpi si vive la vigilia di un match dal sapore particolare: Antonio Calabro sfiderà un Frosinone che al Cabassi vorrà cancellare brutti ricordi. Queste le dichiarazioni del tecnico biancorosso nella consueta conferenza pre partita: «Una squadra come il Frosinone, costruita per vincere il campionato debba approcciare tutte le partite con la voglia di vincere, a prescindere dal passato. La trasferta di Empoli senza punti ci ha amareggiato, ma abbiamo consolidato la consapevolezza di essere sulla strada giusta. L’atteggiamento della squadra è e rimane un presupposto importante».

La situazione dall’infermeria. Le ultime ore saranno fondamentali: «Mai come oggi aspettiamo le ultime ore per fare il punto della situazione. Abbiamo giocatori febbricitanti, chi è rientrato ora in gruppo. Valuteremo la miglior formazione per fare punti, senza trovarci alibi o scusanti. Guardiamo in faccia la realtà, è stata una settimana anomala per gli infortuni, ma chi scenderà in campo non farà sentire l’assenza di nessuno. Concas è rientrato oggi in gruppo, lo porto in panchina. Brosco e Saber? Oggi sono rientrati, mentre Poli è ancora a casa con la febbre. Difficile averlo in campo? Io le migliori partite le ho fatte con la febbre».

Il campionato del Carpi, oggi né in alto, né in basso: «Per noi il campionato ci vede in una situazione di classifica che ci ha visto ottenere quello che abbiamo con difficoltà. L’anno è particolare per il Carpi ed il campionato per noi sarà di sofferenza fino alla fine».

Ma qualche  numero racconta cose interessanti: «Abbiamo preso gli stessi gol del Frosinone ed abbiamo una sconfitta in meno rispetto a loro. Le caratteristiche della squadra non le fa l’allenatore, le fanno i giocatori in campo. Avere Giorico davanti alla difesa od avere Malick, sono cose diverse. Io sono contento dei giocatori che ho a disposizione e dell’umiltà che mettono in campo. Gli avversari nelle ultime tre partite sono state Perugia, Parma ed Empoli e nelle ultime due l’atteggiamento è stato davvero positivo».

.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy