Carpi ingenuo e Proia lo punisce: vince il Cittadella 1-0

Carpi ingenuo e Proia lo punisce: vince il Cittadella 1-0

Al primo tempo di noia e sbadigli si oppone una ripresa vivace e soprattutto a tinte biancorosse. Ma il Carpi pecca di ingenuità e i tre punti vanno al Cittadella.

di Simone Giovanelli, @SimoGiovanelli
rarrighini-carpi-cittadella

CABASSI, LA PIOGGIA C’E’, LE EMOZIONI NO – Il primo tempo di Carpi-Cittadella ha davvero poco da raccontare, se non il nervosismo finale che porta l’arbitro Illuzzi ad ammonire 3 giocatori. Al 7° è Di Noia ad aprire le danze con tiro da 20 metri che manca di poco la porta alla sinistra di Paleari. Segue al 20esimo il colpo di testa di Concas, ben servito dalla destra da Arrighini – forse in fuorigioco – ma bloccato dall’estremo difensore ospite. I veneti salgono in cattedra dal trentesimo della prima frazione: Settembrini ci prova con un rasoterra che esce di poco alla sinistra di Colombi; Finotto tenta il colpo di testa all’interno dell’area qualche minuto dopo, ma il portiere biancorosso blocca senza problemi. Qualche scintilla in campo e la prima metà di gioco sfuma verso l’intervallo. 0-0 e ostilità rimandate di un quarto d’ora.

MOKULU SI DIVORA IL GOL, IL CITTADELLA E’ SPETTATORE – Il Cabassi ha uno spettatore in più, uno che tuttavia non applaude. E’ il Cittadella, ospite del Carpi, dei biancorossi, domato dal gioco di Concas e compagni. Nonostante l’inizio della ripresa sembri suggerire una gara in salita per i padroni di casa, i minuti successivi ribaltano il pensiero, e consegnano al pubblico un Carpi più arrembante. Complice l’infortunio di pezzi che lascia quindi il campo per Mokulu. L’ex Avellino al 57′ si divora il gol del vantaggio sparando alto il pallone a porta vuota. In precedenza spuntino anche per Sabbione che si è mangiato un’occasione importante a tu per tu con il portiere avversario. Anche Piscitella fa il suo ingresso in campo – esce Concas – e il numero 10 spaventa gli ospiti con un tiro a giro dal limite dell’area.  E’ l’ingenuità tuttavia a fregare l’undici del Carpi: fallo a pochi metri dalla propria area, un regalo per il Cittadella e i veneti non chiedevano altro. La punizione è una sfera scodellata all’interno dell’area, dove Proia si inserisce con il tempismo perfetto per freddare Colombi. E il resto della squadra. E tutto il Cabassi. Svantaggio immeritato, ma gli errori si pagano. I 5 minuti di recupero sono ovviamente un assalto biancorosso, ma il tabellino finale reca un solo marcatore. Vince il Cittadella 1-0.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy