Carpi-Palermo, i migliori e i peggiori

Carpi-Palermo, i migliori e i peggiori

Le pagelle del match del Braglia, Carpi-Palermo: Poli con poca gamba, Mac

di Redazione CCN, @CarpiCalcioNews
Carpi Palermo 1-1 Matteo Mancosu

In una partita poco brillante e dominata dal nervosismo, è difficile assegnare buoni voti. Rizzoli ha avuto il suo bel da fare per una partita fondamentale in chiave salvezza. Il Palermo gioca meglio del Carpi (a parte i primi 10 minuti di gara), ma da due anni a questa parte non è ancora riuscito a battere i biancorossi. Carpi poco lucido in campo, spesso portato all’errore nei passaggi (comprese delle semplici rimesse laterali regalate agli avversari), ma più grintoso nella ripresa dopo una probabile strigliata di Castori. La nostra redazione propone queste pagelle per i migliori ed i peggiori del match al Braglia:

MIGLIORI

Di Gaudio (Carpi) 6: i suoi dribbling sono pericolossisimi, ad ogni ingresso in area avversaria aumentano le possibilità di guadagnare un rigore. Perde mezzo punto per l’occasione finale che lo vede buttare via il pallone della vittoria.

Vazquez (Palermo) 6,5: è il vero pericolo per i padroni di casa. Gioca ovunque, in tutto il campo sia in fase d’attacco che in copertura. Uno dei pochi a mettere paura al Carpi anche nel momento successivo al pareggio biancorosso. Non sono rare le giocate di classe ed eleganza.

Struna (Palermo) 6,5: tutti i maggiori pericoli per la squadra di Castori arrivano dalla sua fascia. E’ proprio l’ex biancorosso a fornire l’assist a Gilardino per il goal rosanero. Nel primo tempo serve anche un’ottimo pallone per Quaison che poteva valere il raddoppio.

PEGGIORI

Cofie (Carpi) 5: parecchi errori di precisione ed impostazione. Nel primo tempo è tra i più nervosi e si guadagna presto un cartellino giallo. Castori se ne accorge in tempo e lo cambia nella ripresa per evitare una possibile espulsione.

Poli (Carpi) 5,5: poca gamba e poco ritmo. Non per condizioni fisiche poco salutari, ma manca la forma fisica della serie A, già formata nei compagni. Nulla di grave, solo questione di tempo e di lavoro. Però forse non era la soluzione ideale per l’11 titolare.

Quaison (Palermo) 5,5: sarebbe uno dei migliori del Palermo, se non sprecasse l’occasione del raddoppio. Si prende anche una ammonizione stupida per avere impedito al Carpi di riprendere il gioco con un calcio di punizione. Ha le qualità per fare bene, ma con il Carpi non ha usato al meglio la testa (sia letteralmente, sia metaforicamente).

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy