Carpi, Poli: ”A Cesena sfida salvezza. Tragedia Astori? Uno shock per tutti”

Carpi, Poli: ”A Cesena sfida salvezza. Tragedia Astori? Uno shock per tutti”

Un secondo rinvio, purtroppo dovuto ad una tragica vicenda, ha condotto il Carpi alla settimana di preparazione per la sfida di Cesena

di Simone Giovanelli, @SimoGiovanelli

Un secondo rinvio, purtroppo dovuto ad una tragica vicenda, ha condotto il Carpi alla settimana di preparazione per la sfida di Cesena, una gara che il capitano biancorosso, Fabrizio Poli, introduce come uno scontro salvezza: «Una sfida salvezza? – le sue dichiarazioni oggi in conferenza – Sì, un risultato negativo ti farebbe vivere con il fiato sul collo. Dovremo andare la con la voglia di ottenere il massimo risultato con le unghie e con i denti. Hanno un modo di giocare simile al nostro, ma prevarrà la squadra che riuscirà ad essere più stretta e compatta, a difendere ed attaccare con più uomini»

Una lunga sosta: «La squadra sta bene, gli allenamenti procedono al meglio ed anzi abbiamo avuto modo di lavorare di più con chi è rientrato da un infortunio come Jelenic. Siamo pronti per andare a Cesena. Sarà una gara dura, loro sono storicamente ostici per noi, anche io ne sono testimone. Un ambiente importante, una tifoseria forte ed un mister che conosciamo. Ha dato uno spirito battagliero alla squadra.A Castori gli dobbiamo tantissimo è una persona di cuore e gara a parte, torneremo a farci due risate con lui»

Il Cesena vanta giocatori come Jallow:  «Va limitato come limiterei Mbakogu se fosse il mio avversario. Bisogna toglierli la profondità, è un giocatore veloce e va anticipato mantenendolo anche spalle alla porta».

La classifica è buona e mancano due gare. Ma c’è un impatto psicologico?: «Abbiamo due gare da recuperare e le posizione perse sono state inevitabili. In campo non andremo certo a pensare ai recuperi ed ai punti ancora da guadagnare, ci sarà solo il Cesena. Abbiamo poi una rosa molto numerosa il tour de force delle prossime settimane sapremo affrontarlo anche per questo motivo».

Sulla tragedia di Astori: «Di persona non l’ho mai conosciuto, mi sembra di ricordare di averlo marcato nei nostri incontri di Serie A contro la Fiorentina. Sono cose che non vorremmo mai sentire, eravamo a pranzo e siamo rimasti tutti scioccati. Giusto rinviare le gare secondo me».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy