Carpi, rivoluzione economica: acquisti da 850 mila euro

Carpi, rivoluzione economica: acquisti da 850 mila euro

Avevamo già parlato dei 13 milioni di incasso guadagnati dalle cessioni: ancora non vi avevamo però citato i costi del Carpi. La rivoluzione da 850 mila euro

Avevamo già parlato dei 13 milioni di incasso guadagnati dalle cessioni: ancora non vi avevamo però citato i costi del Carpi. La rivoluzione da 850 mila euro. Una gestione economica che grazie al tandem Bonacini-Lauriola, ha condotto il Carpi alla caccia di nuove scommesse, già vinte in passato – vedi Kevin Lasagna – e già promettenti nel presente. Come scrive oggi la Gazzetta dello Sport, la rivoluzione biancorossa è partita dal nuovo allenatore, Antonio Calabro, e dal nuovo Direttore Sportivo, l’ex Napoli Matteo Lauriola. Squadra ribaltata come un calzino ed occhi puntati sulle categorie inferiori, da cui sono arrivati Giancarlo Malcore e Mbala N’Zola. Scommesse vincenti sul piano tecnico ed economico: 400 mila euro per l’ex Francavilla, 250 mila per Saber ed altri 200 per Giorico. I numerosi prestiti hanno fatto il resto ed ora il Carpi viaggia a punteggio pieno dopo due giornate di campionato, preceduto dal passaggio del turno in Tim Cup.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy