Carpi, Romairone: ”Con la rosa al completo, non siamo secondi a nessuno”

Carpi, Romairone: ”Con la rosa al completo, non siamo secondi a nessuno”

Pochi giorni all’ultima sfida di campionato del Carpi che al Cabassi ospiterà il Novara: Giancarlo Romairone si gode il momento di forma della squadra biancorossa

Pochi giorni all’ultima sfida di campionato del Carpi che al Cabassi ospiterà il Novara: Giancarlo Romairone si gode il momento di forma della squadra biancorossa ed auspica la disputa dei playoff, senza sbilanciarsi sulla possibile avversaria degli emiliani: «Verona? Un risultato figlio della prestazione che conferma il buon momento della squadra – ha dichiarato il direttore in trasmissione a Sport Qui del canale Tv Qui – E’ un mese e mezzo abbondate in cui abbiamo ritrovato giocatori infortunati la cui assenza era pesantissima dal punto di vista tecnico e per il lavoro quotidiano, fondamentale per il Carpi. Il pareggio di Verona è giusto e meritato e ci lascia un pizzico di rammarico per il gol preso nel finale. Ci dovrà portare a fare bene giovedì sera perchè i giochi non sono ancora chiusi.

Contro il Novara – Una squadra forte che ha raccolto meno di quanto avevano voluto e programmato. Noi però dobbiamo pensare a guardare a casa nostra senza fare tabelle o calcoli, come fatto finora.

In caso di playoff, il Carpi sarà la squadra da battere? – La squadra è in buone condizioni, potrebbero giocare tanti giocatori ma ovviamente in campo ci sono 11 calciatori e le sostituzioni sono solo tre. Chi ci guarda da fuori forse ci pena come i favoriti nei playoff, noi però guardiamo solo al Novara, lasciando agli altri questi discorsi che sono comunque corretti, perchè con la rosa al completo il Carpi non è secondo a nessuno – Perugia, Benevento o Cittadella – Hanno caratteristiche importanti, diverse l’una dall’altra ma tutte nascondono le loro insidie.  

Infine un cenno su Jerry Mbakogu, acciaccato, e sul sostegno del pubblico al Cabassi – Jerry Ha qualche problema, ma farà di tutto per esserci, perchè nessuno vuole mancare. Il Cabassi pieno? Sarebbe bello, la squadra ha dimostrato di meritarsi l’affetto del pubblico, soprattutto in questi momenti cruciali, ma sono sicuro che i tifosi sosterranno in ogni modo i nostri ragazzi».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy