Carpi, Romairone “Gradito ritorno a Ferrara”

Carpi, Romairone “Gradito ritorno a Ferrara”

Il direttore del Carpi, Giancarlo Romairone, torna a Ferrara da dirigente, dopo un passato da giocatore nella stagione 1996-1997

Giancarlo Romairone - Direttore Sportivo Carpi

Un gradito ritorno quello di Giancarlo Romairone a Ferrara. Il Direttore sportivo del Carpi ricorda il suo passato da calciatore, quando militava nella Spal nella stagione 1996/1997, purtroppo conclusa con una retrocessione in C2. Il direttore biancorosso è stato intercettato dalla redazione di “La Nuova Ferrara“, a cui ha raccontato le sue aspettative per il derby Spal-Carpi di oggi pomeriggio: «Sono due squadre che stanno dimostrando di essere in salute. Sarà una gara da seguire. Formazioni e società diverse, ma che stanno lanciando segnali interessanti – ha affermato Romairone al portale ferrarese – Torno con piacere, come direttore del Carpi. La mia parentesi alla Spal, da giocatore non è certo stata felice. Annata con tanti problemi, resta il rammarico. Ma la città di Ferrara, i tifosi, la Spal come tradizione, tutto era e resta un posto da sogno»;

Il ritorno al Cabassi dopo la perenne trasferta del Braglia di Modena: «A Modena lo stadio era da A, e “caldo”, ma anche per gli avversari, seguiti dalle proprie tifoserie. La B doveva vederci tornare a casa nostra. Nelle prime giornate abbiamo sofferto, in pratica abbiamo giocato sempre in trasferta, su un campo brutto e in un ambiente asettico. Ora cambia tutto»;

Infine, sulla Spal: «La Spal è una buona squadra, la società ha volontà e idee, con persone che lavorano bene. In più ci sono un allenatore bravo ed un mix di giocatori esperti e giovani di belle speranze. La Spal si trova con merito lì dov’è, e può essere la rivelazione del campionato. Conosco l’ambiente, so che per noi sarà una partita complicata».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy