Carpi, Romairone “La partità più importante è sempre la prossima”

Carpi, Romairone “La partità più importante è sempre la prossima”

La filosofia del Carpi richiesta da Giancarlo Romairone: biancorossi subito al lavoro per la Pro Vercelli, ogni giocatore sarà utile alla causa “Serie B lunga e logorante”

«Il risultato ci ha penalizzato in maniera eccessiva, ora bisogna fare tesoro di quanto successo e continuare sulla nostra strada che ha già fatto intravedere qualcosa di nuovo. – Sono le parole di Giancarlo Romairone, direttore sportivo del Carpi, intervistato dai microfoni di Radio Bruno – Il campionato di Serie B è lungo difficile e logorante. Archiviamo subito la sconfitta con l’Ascoli e guardiamo a Vercelli, un’altra gara impegnativa»;

Sull’inserimento dei giocatori, dei nuovi, di chi sta giocando meno: «A Carpi c’è una filosofia a cui bisogna adeguarsi. Questo non vuol dire che i giocatori che non giocano adesso o non hanno giocato nella seconda parte della scorsa stagione non abbiano un ruolo importante. Io ricorco giocatori che l’anno scorso hanno giocato poco ma sono stati utilissimi. Non faccio nomi ma è chiarissimo. Uguale quest’anno. I giocatori devono sapere che ogni settimana c’è la partita più importante dell’anno e che ogni allenamento deve essere preparato al meglio»;

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy