Castori: “Partiamo da ultimi, dobbiamo fare come Valentino”

Castori: “Partiamo da ultimi, dobbiamo fare come Valentino”

di Simone Giovanelli, @SimoGiovanelli
Fabrizio Castori - Allenatore Carpi

Dopo 5 giornate torna a parlare in conferenza stampa Fabrizio Castori. Le parole del mister prima della sfida con il Sassuolo al Mapei Stadium. Prima delle domande, il mister desidera ringraziare i tifosi:

“Desidero ringraziare la tifoseria e la città di Carpi per l’affetto con cui sono stato accolto. Anche attraverso semplici passeggiate in città ho riconosciuto il grande affetto che mi è stato tributato. Mi fa veramente piacere. Preferisco parlare di calcio ora e non di quello che è successo questo mese”.

Che Carpi ritrovi: “Lo scoprirò domani dopo la partita, perchè dopo una settimana è difficile dirlo. Si fa fatica a giudicare prima. Aspettiamo il campo”.

Derby contro un grande Sassuolo: “Dobbiamo trovare quella serenità di chi ormai deve avere solo un atteggiamento positivo. Dobbiamo fare come Valentino che parte ultimo. Se cadiamo rimaniamo ultimi ma se non cadiamo andiamo avanti. Dobbiamo essere sereni, perchè la paura può essere la nostra maggior nemica”.

Di Francesco: “E’ un allenatore non bravo, bravissimo. Il Sassuolo ha il suo marchio. E’ un ragazzo che merita il successo che ha”.

Magnanelli può essere l’avversario più tosto?: “Il Sassuolo è una squadra collaudata da anni, quindi ormai ha dei meccanismi quasi perfetti. Magnanelli è uno dei più importanti, ma sono tanti i giocatori che possono fare la differenza. E lo dice la classifica”.

Tornando sull’affetto dei tifosi: “Non posso deludere le persone che mi vogliono bene”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy