Cuore Carpi, il derby è tuo: Parma steso 2-1

Cuore Carpi, il derby è tuo: Parma steso 2-1

Un primo tempo da grido mette il Carpi sulla retta via: la reazione biancorossa arriva al Cabassi nella partita più importante. Pasciuti e Verna abbattono il Parma

SBERLE BIANCOROSSE – Che avvio del Carpi nel derby dello Stadio Cabassi: il Parma ed i suoi tifosi – numerosissimi – sono annichiliti dall’uno-due dei biancorossi che nei primi dieci minuti trovano la via della rete prima con Pasciuti e dopo con Verna: al 5° il calcio di punizione di Malcore è micidiale e la respinta di Frattali troppo vicina per non essere agganciata dal numero 19. Lorenzo dall’interno dell’area calcia la sfera sotto la traversa. Altri 5 minuti e al 10° il contropiede del Carpi passa dai piedi di Mbakogu che assiste il compagno Luca Verna. Il diagonale del centrocampista coglie prima il palo interno e poi la rete. Super la partenza degli emiliani che giocano più in serenità, forse troppa: al 22esimo gli ospiti riescono ad accorciare con Insigne, abile nel superare Colombi. Da qui si va da una parte all’altra del campo, con errori di gestione da entrambe le formazioni che davanti spesso sbagliano il controllo od il passaggio finale. Sbaglia anche Munari che nel recupero coglie in pieno il palo. 2-1 all’intervallo. Nota: Capela lascia il campo per infortunio, al 27esimo entra Brosco al suo posto.

IL DERBY E’ DEL CARPI – Calabro decide di sostituire Malcore con Saber, giocandosi subito il secondo cambio: non cambia la dinamica del match, divertente, con una predominanza del Carpi anche se non netta. Due tiri dal limite al volo di Verna sono pregevoli alla vista, così come – purtroppo – lo sono anche le parate di Frattali. L’estremo difensore è però costretto a lasciare il campo per infortunio, così entra al suo posto Nardi. L’ultimo quarto d’ora è di sofferenza per il Carpi, schiacciato nella sua metà campo. Servono muscoli, tocca quindi a Mbaye prendere il posto di Daniele Giorico al 77esimo. Sono 5 i minuti di recupero, tutti di sofferenza ovviamente: Pachonik è un po’ sbadato, ma dal suo lato non passa niente. Colombi ci mette la mano al 92esimo e la gara si chiude. Vittoria biancorossa.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy