Derby al Sassuolo: Carpi battuto 3-1

Derby al Sassuolo: Carpi battuto 3-1

La prima rete di Gagliolo non basta per raggiungere nemmeno il pareggio: si rivedono alcune imprecisioni difensive ed i neroverdi ne approfittano

Carpi-Sassuolo 1-3

LA PRIMA DI GAGLIOLO

Sono pochi i chilometri che separano le città di Carpi e Sassuolo, ma sono agli antipodi gli obiettivi della stagione: in campo si vede, i neroverdi (oggi in blu) partono subito bene, anzi benissimo, con Sansone che servito solo davanti a Belec mette la palla sotto la traversa. E’ una subito una salita per il Carpi, che riesce però a non demordere e trovare il pareggio con la prima rete in Serie A di Riccardo Gagliolo (dopo un’occasione ghiottissima che Cofie manda alle stelle). Da un calcio di punizione, il difensore tocca di testa quanto basta per superare Consigli. Arriva così il secondo goal consecutivo su calcio piazzato (non proprio un dettaglio). Non è abbastanza. Stranamente la rete biancorossa anima di più gli ospiti che dopo un paio di occasioni pericolose si riportano in vantaggio con Defrel, dopo una uscita poco ragionata da parte di Belec che lascia così la porta sguarnita. Non si rinnova il pareggio, nemmeno quando Mancosu si ritrova sui piedi il pallone migliore per il raddoppio, ma spedisce la sfera a lato. Niente di più per la prima frazione, resta il parziale di 1-2.

CI PROVA IL CARPI

Castori vuole subito il pareggio e si gioca la carta Lasagna già dal 45esimo. Porcari non ha giocato un buon primo tempo, così il mister sceglie Kevin. E’ un Carpi d’attacco, spesso presente nell’area avversaria, ma molto sbadato e poco concreto. E’ Letizia il più pericoloso dei suoi, con un tiro-cross che Consigli è obbligato e deviare in corner. Il reparto offensivo non incide, quindi Castori inserisce anche Simone Verdi, recuperato dopo l’infortunio di Bologna. La rete arriva al 72esimo, ma a segnare è il Sassuolo: angolo dalla sinistra e difesa biancorossa nel mondo dei sogni. Per Acerbi è facile, facilissimo appoggiare il pallone in rete. Come si può pensare, i padroni di casa si vedono distruggere le speranze di pareggio e la partita diventa palcoscenico per il nervosismo. Entra anche De Guzman (il terzo cambio di Castori) e il Carpi ci prova, ma ormai si gioca per arrivare al 90esimo. Termina 1-3 con i biancorossi ancora fermi a 28 punti. Il Sassuolo vede l’Europa.

LEGGI CRONACA TABELLINO

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy