Di Chiara: ”Forti motivazioni, c’erano altre squadre, ma ho scelto subito Carpi”

Di Chiara: ”Forti motivazioni, c’erano altre squadre, ma ho scelto subito Carpi”

Il Carpi è nel destino di Gianluca Di Chiara, che la scorsa stagione ha giocato al Cabassi per conquistare la Serie A ed ora spera di riuscirci con la casacca emiliana

Il Carpi è nel destino di Gianluca Di Chiara, che la scorsa stagione ha giocato allo Stadio Cabassi per conquistare la Serie A ed ora spera di riuscirci con la casacca emiliana, nonstante l’obiettivo dichiarato di giocatori e società sia sempre quello dei 50 punti salvezza: «Un gruppo affiatato, una squadra compatta. Sono stato accolto benissimo, mi trovo bene con tutti e come ha detto anche Luca (Garritano ndr), questa è una società importante dove si lavora bene». Una società a cui da tempo manca un vero mancino di ruolo per la corsia sinistra: «Io sono un terzino sinistro ma posso fare anche il quarto alto, mi adatto senza problemi a qualsiasi ruolo il mister mi chieda. Quattro o cinque non mi cambia molto, perchè resto comunque sulla fascia che è la mia competenza. A Salerno ho fatto qualche minuto che mi ha permesso di capire la mentalità della squadra. Questi giorni mi stanno servendo per capire cosa vuole il mister».

Gianluca Di Chiara

L’impatto con l’ambiente Carpi e la scelta di scendere di categoria: «Una società importante, la chiamata dal Carpi non può che fare piacere ad ogni giocatore. Le mie motivazioni? I mesi di Serie A con il Benevento sono stati tutto sommato positivi, la società Carpi mi ha voluto fortemente ed io non ci ho pensato troppo prima di accettare. Su di me c’erano altre squadre ma il Carpi è stata secondo me la scelta migliore che si è ufficializzata nelle ultime ore anche se da una settimana circa sapevo dell’interesse. Una spinta in più mi è stata data anche da Gaetano Letizia che questo club lo conosce bene».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy