Frosinone-Carpi: Promossi, rimandati, bocciati

Frosinone-Carpi: Promossi, rimandati, bocciati

Nella partita della decima giornata di Serie A, il Carpi era atteso dall’ennesimo esame: la verifica delle possibilità di salvezza era programmata da tempo e quindi era difficile arrivare impreparati. Tuttavia i biancorossi non hanno superato la prova, riportando quindi una grossa insufficienza nel registro societario. Ora l’ultima possibilità di recuperare è il test contro l’Hellas Verona in casa propria.

Questi i voti della nostra redazione per la sfida al Matusa:

PROMOSSI:

Matos (Carpi): 6,5 – Manco a dirlo. L’unico che dia vivacità all’attacco con percussioni rilevanti in grado di creare pericoli nell’area avversaria. Spesso lasciato troppo solo, le sue qualità sono quasi sprecate.

Dionisi (Frosinone): 6,5 – Non trova il goal, ma mette lo zampino in entrami le azioni che portano alle due reti della sua squadra. Protagonista anche di alcune azioni pericolose del Frosinone.

RIMANDATI:

Di Gaudio (Carpi): 5,5 – Da tempo richiesto dalla folla biancorossa (soprattutto dopo il goal segnato all’Inter), finalmente Sannino accontenta la tifoseria schierandolo per la prima volta da titolare. Nel 4-3-3 disegnato dall’allenatore Di Gaudio non riesce ad esaltare le sue qualità e rimane in stand by per tutta la partita.

Belec (Carpi): 5,5 – Non particolarmente colpevole per la sconfitta. In questa partita riesce a mantenere una prestazione dignitosa rovinata però da quella “presa persa” su cui il Frosinone avrebbe agguantato il terzo goal. Il portiere ringrazia l’arbitro. Ma il Carpi ancora non riesce a fare affidamento sul portiere.

Soddimo (Frosinone): 5 – La sua sarebbe una prestazione sufficiente (uno stop a seguire notevole nel primo tempo ci ha incantati) su cui però grava immancabilmente l’espulsione dopo la polemica con Borriello.

BOCCIATI: 

Cofie (Carpi): 4,5 – Non proprio la sua partita. Perde la palla nell’azione che porta al primo goal del Frosinone e l’unica risposta che riesce a dare è un tiro dalla distanza che finisce alto. E questo dovrebbe essere un suo punto forte.

Spolli (Carpi): 5 – Anche lui vede macchiarsi di una colpa sull’azione del secondo goal ciociaro. Nicolas manca di seguire Sammarco che riesce così a filtrare tra le maglie biancorosse e mettere in rete il goal vittoria.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy