Il Carpi chiude male il 2016: a Novara cade 2-1

Il Carpi chiude male il 2016: a Novara cade 2-1

Il goal di Lasagna sembrava porre la gara sui binari giusti: poi due calci di punizione ribaltano il risultato ed i biancorossi non pungono più

CARPI PUNITO – Sembra tutto facile per la formazione di Fabrizio Castori: l’avvio di gara è uno dei migliori, con il Novara spento ed il Carpi invece votato all’attacco. Dopo una conculsione di Struna dal limite dell’area, ci prova anche Kevin Lasagna su calcio di punizione, trovando però pronto Benedettini. Giusto un antipasto di quello che sarà poi la rete del vantaggio emiliano. Sempre KL15 che riceve sulla destra e con un preciso diagonale mancino aggiorna il tabellino. Vantaggio meritato e Carpi che cerca anche il raddoppio senza successo. Difatti è invece il Novara a trovare non una ma bensì due reti, entrambe su punizione. La prima sulla sinistra vede la firma di Galabinov, la seconda dalla destra trova il tiro vincente di Sansone. Al 28esimo ed al 32esimo il punteggio viene completamente ribaltato, con le uniche due occasioni piemontesi, tutt’altro che pericoloso nel primo tempo.

IL CARPI NON PUNGE PIU’ – Ci si aspetterebbe un Carpi d’assalto nella ripresa, ma la partita non cambia ed anzi diventa particolarmente noiosa. Il Novara non fa assolutamente niente, senza spaventare gli ospiti in alcuna occasione, ma il Carpi non ne approfitta e manca di cattiveria nella trequarti avversaria. Non aiutano i cambi, che mantengono l’assetto sul 4-4-1-1: Castori lascia in panchina Catellani e sceglie Bianco, poli e Concas come supporto. Sostituzioni che non modificano l’andamento della gara e dopo quattro minuti di recupero si chiude il 2016 del Carpi. Una sconfitta che brucia, sopratuttto per l’inesistenza dell’avversario che si è aggrappato a due episodi anche se sicuramente pregevoli

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy