Kragl mostruoso, il Carpi pure: biancorossi arrendevoli, il Foggia passeggia 3-0

Kragl mostruoso, il Carpi pure: biancorossi arrendevoli, il Foggia passeggia 3-0

Stesso aggettivo, qualifiche opposte: un Kragl mostruosamente bravo trascina il Foggia alla vittoria contro un Carpi mostruosamente arrendevole

di Simone Giovanelli, @SimoGiovanelli

SENZA GRINTA, IL FOGGIA PASSEGGIA – Non ci piace il Carpi del primo tempo allo Stadio ”Pino Zaccheria” di Foggia. I biancorossi scendono in campo con Concas in appoggio a Melchiorri, ma il numero 11 riceve pochi palloni ed è invece la corsia mancina con Di Chiara e Garritano a costruire i tentativi più rilevanti per la formazione di Antonio Calabro. Al 11esimo ci prova Mazzeo che si libera facilmente di Ligi e da centro area trova un ottimo colpo di testa ma tanto è ottima la parata di Colombi che respinge in angolo. Tentativo murato, il secondo è invece quello vincente: al 21esimo stessa azione, Nicastro dalla sinistra lascia partire il traversone su cui impatta la testa di Mazzeo a sbloccare il risultato. Gol che abbatte psicologicamente il Carpi, colpito anche nel finale di primo tempo dal giocatore più pericoloso dei rossoneri. Kragl si incarica di un calcio di punizione dai 27 metri circa e con un rasoterra di potenza supera la barriera prima e Colombi dopo. 2-0 e squadre negli spogliatoi.

KRAGL MOSTRUOSO – Subito Nzola per Concas, il numero 7 non ha ancora i 90 minuti nelle gambe ed il Carpi ha bisogno di accorciare subito le distanze. Le due punte non cambiano però il copione della gara che resta soporifera nonostante un buon tentativo di conclusione di Verna al 50esimo. Il sonno viene scosso al 57esimo quando ancora l’ex Frosinone, già a segno nella prima frazione, decide di chiudere i conti con un potente mancino dalla sinistra dell’area su assist di Francesco Deli. Verna e Melchiorri provano a scuotere i biancorossi, ma ogni tentativo di incursione viene prontamente bloccato dalla difesa di casa. Non è la partita migliore per ritrovare il campo, ma Jelenic ha bisogno di mettere minuti di gioco sulle gambe e Calabro decide di inserirlo all’83esimo al posto di Garritano. Il risultato non cambia, il Carpi crolla 3-0 ed ora mister Calabro torna a rischiare la sua posizione in panchina.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy