Magico Carpi! 2-0 al Novara e playoff certificati

Magico Carpi! 2-0 al Novara e playoff certificati

Il Carpi fa il suo dovere ed ottiene l’ultimo successo del campionato regolamentare: Concas e Mbakogu per il 2-0 al Novara, ma la stagione non è ancora finita

MAGICO CARPI, E DAGLI ALTRI CAMPI.. – Il Carpi deve fare il suo ma per i playoff potrebbe non bastare. Al momento ci limitiamo a quanto accade sul campo dello Stadio Cabassi, dove i biancorossi si schierano con il modulo a due punte ed il gioco non tradisce. Un primo spavento in area emiliana carica la formazione di Castori, abile nel trovare il vantaggio all’8°: magistrale il cross dalla sinistra di Letizia, il pallone arriva sul secondo palo dove trova la testa di Fabio Concas. E’ la prima rete stagionale del numero 7. Segue una partita di gestione, che vede gli ospiti parecchio innervositi. Il primo cartellino giallo è per Calderoni che spintona da dietro Totò Di Gaudio. La seconda ammonizione è invece per Federico Macheda con un intervento ai limiti della legalità. Sarà stato il raddoppio di Jerry Mbakogu ad innervosire l’ex Manchester United: il Carpi riparte in contropiede con Lasagna che serve centralmente il nigeriano. Piatto destro e Montipò battuto. L’esultanza del pubblico dello Stadio Cabassi si sposta allora sugli altri campi della Serie B: brutte notizie da Chiavari, con l’Entella in vantaggio per 4-0 sul Cittadella. Meglio il Perugia che vince 2-1 sulla Salernitana. Ancora sullo 0-0 Pisa-Benevento.

DUE PALI PER KEVIN, TORNA IN CAMPO PASCIUTI – Nessun cambio nella ripresa, se non nei parziali degli altri campi: il Perugia si porta avanti 3-1, il Benevento fa 1-0 a Pisa. La gara dello Stadio Cabassi non sembra invece volere cambiare ritmo. Il Carpi gioca meglio, più convinto e si avvicina alla terza rete: al 45° Kevin Lasagna supera un difensore con un tunnel e lascia partire un mancino potente che si stampa sul palo. Nemmeno l’incursione in area di Di Gaudio qualche istante dopo riesce a superare la porta dell’estremo difensore piemontese. Un solo legno non è abbastanza per KL15 che con una punizione dai 30 metri centra anche la traversa. Qui termina la partita, che fino ai tre minuti di recupero concessi dall’arbitro Ghersini, non ha più niente da concedere. Gli altri risultati sono favorevoli, i playoff si faranno ed il Carpi sarà protagonista.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy