Matteo Fedele: “Giocherei anche in porta se serve”

Matteo Fedele: “Giocherei anche in porta se serve”

Si è rivolto ai microfoni della stampa il centrocampista Matteo Fedele recentemente infortunatosi durante l’allenamento pomeridiano.

Ecco le parole di Matteo:

Finora una sorpresa per molti: “questo è il mio gioco, anche in Svizzera ho giocato così e sono contento delle prestazioni. La tua ex squadra sta giocando in Europa Leagua: si loro giocano in Europa, ma noi giochiamo in serie A ed era il mio sogno. Ora penso solo al Carpi”.

Il problema fisico di ieri: “sto bene sembra essere tutto a posto”.

SerieA e clacio svizzero: “è molto diverso, in svizzera si basa tutto sulla potenza e sul fisico, qua invece è tutto più veloce. Ma lo conoscevo già dalla televisione quindi non sono sorpreso”.

Cosa deve migliorare la squadra: “dobbiamo evitare di prendere goal negli ultimi minuti e mantenere la concentrazione. Probabilmente è solo questione di rimanere focalizzati sulla partita. Io gioco ovunque, se il mister mi chiedesse di giocare in porta lo farei”.

Su Lichtsteiner: “non lo conosco personalmente ma gli faccio in grossissimo in bocca al lupo”.

Inter e Fiorentina lottano per lo scudetto. Sono squadre che contro il Carpi hanno giocato male: “loro sicuramente punteranno alla vetta, e noi dovremo far giocare male anche tutte le altre avversarie”.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy