Molina guasta, Mbakogu aggiusta: Avellino-Carpi 1-1

Molina guasta, Mbakogu aggiusta: Avellino-Carpi 1-1

Una gara da sbadigli comincia in salita per il Carpi, con il vantaggio dei padroni di casa al 10° del primo tempo: nel finale il pareggio di Mbakogu

SUBITO AVELLINO, GARA SENZA ANIMA – Un Carpi inguardabile, troppo povero nel gioco: allo Stadio Partenio-Adriano Lombardi di Avellino i biancorossi partono con un 3-5-2 guidato in avanti dalla coppia Malcore-Mbakogu. I giocatori non riescono però ad essere veramente pericolosi, così come il resto della formazione di Antonio Calabro. Meglio l’Avellino, spinto dal numeroso pubblico di casa, sotto una pioggia battente. Il gol, purtroppo per gli ospiti, arriva al 10: Salvatore Molina con un tiro di destro da fuori area indirizza la sfera nell’angolino in basso a sinistra.

TRENO PACHONIK: FERMATA MBAKOGU – Il secondo tempo di Avellino è qualcosa di inguardabile, troppi sbadigli tra i tifosi, per una gara sicuramente fisica ma poco spettacolare. Calabro non vede le giuste qualità in Malcore, non è la sua partita, così il primo cambio biancorosso arriva al primo minuto della ripresa, con Nzola che sostituisce il numero 9. Saranno poi Belloni e Mbaye a completare il terzetto dei cambi della squadra emiliana, ma è invece dai piedi di Tobias Pachonik che arriva la svolta. Il tedesco, ottimo in difesa contro il Parma, è oggi un treno inarrestabile per gli irpini: al 78esimo il giocatore si immola sulla corsia mancina e mette in area il pallone che Jerry Mbakogu concretizza nel migliore dei modi. Il destro da centro area vale il pareggio che resisterà fino al triplice fischio dell’arbitro Di Martino.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy