Scompare il Carpi: la Spal passeggia, Bifulco accorcia è 3-1

Scompare il Carpi: la Spal passeggia, Bifulco accorcia è 3-1

Un primo tempo sprecato dai biancorossi che chiudono 1-0 dopo tante occasioni: nella ripresa il Carpi scompare e la Spal chiude l’incontro con altre due reti. Bifulco accorcia per il 3-1

GRANDE CARPI, MA SEGNA LA SPAL

Un inizio con il botto per il Carpi, vicinissimo al vantaggio nei primi minuti: Kevin Lasagna riceve un ottimo pallone in mezzo all’area. Tutto solo, KL15 si fa respingere la conclusione ravvicinata dal portiere Meret. Goal sbagliato, goal subito: gli errori di concretizzazione dei biancorossi si capovolgono e portano al vantaggio dei padroni di casa. La rete porta la firma di Zigoni (all’8°) con un tiro di destro da posizione molto ravvicinata con palla indirizzata nell’angolino in basso a sinistra. Un vantaggio immeritato, visto le molte occasioni del Carpi. Catellani e Lasagna sono un pericolo costante per Meret, ma il vantaggio biancoazzurro regge i colpi. Non solo il goal, il Carpi si vede anche ammonire Lorenzo Lollo. Il centrocampista ora è diffidato, dovrà fare attenzione dunque la prossima gara contro il Perugia. Sono invece 5 gli ammoniti della Spal, segno dell’evidente difficoltà dei ferraresi nel contenere il Carpi. Poche ma pericolose le occasioni di casa, ma il risultato resta invariato. Vedremo quali soluzioni sceglieranno gli allenatori nella ripresa.

INUTILE, ANCORA SPAL

Riprende la gara che non ci mette molto ad emulare il primo tempo. Se ad inizio partita il goal è arrivato all’8°, nella ripresa, la Spal riesce a raddoppiare dopo soli 5 minuti. Tocca a Cerri superare Colombi, con un tiro al volo da centro area, su assist di Zigoni. Dopo quasi una decina di buone occasioni da rete, il Carpi si trova invece sotto di due goal. Crimi rischia il secondo cartellino giallo, così Castori decide di farlo sedere in panchina, inserendo al suo posto Bianco. Gli ospiti non sono più incisivi come ad inizio gara e la sensazione è proprio quella della resa. Castori decide di togliere Catellani per Bifulco, dando anch’egli l’idea di avere ceduto al 2-0. Scelta forse non azzeccata da parte del tecnico marchigiano. La Spal passeggia su un Carpi mai effettivamente sceso in campo. Arini, lasciato completamente solo al 69esimo, con un colpo di testa mette la sfera alle spalle di Colombi, per il 3-0. E’ Jawo l’ultimo cambio del Carpi, al posto di Kevin Lasagna. Si riduce leggermente il passivo del Carpi al minuto 76, con la rete di Alfredo Bifulco, seconda in Serie B per l’ex Napoli. Un tiro ravvicinato dopo una repsinta di Meret. Segue una conclusione velenosa di Di Gaudio, ma il pallone non trova la porta. Nel finale, Lamin Jawo è costretto a fermarsi per infortunio. Il Carpi resta in 10 per gli ultimi dieci minuti. La sfida si pareggia almeno negli uomini, perchè all’87esimo Gasparetto viene ammonito per la seconda volta. Sono 5 i minuti di recupero, inutili ai fini del risultato. Si chiude sul 3-1.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy