Tregua Natalizia: al Cabassi Carpi e Verona pareggiano 1-1

Tregua Natalizia: al Cabassi Carpi e Verona pareggiano 1-1

Vantaggio biancorosso al quarto d’ora con Kevin Lasagna, poi il pareggio di pazzini sul finale di primo tempo: Carpi e Verona si fermano sull’ 1-1

LASAGNA, PAZZINI – Il big match della vigilia: non esattamente un match amichevole, in campo ci sono 22 guerrieri, di cui undici davvero assatanati. Il ritiro pre gara ha fortificato il cuore biancorosso che allo Stadio Cabassi batte più forte che mai. L’inizio è vivace ed anche nervoso, con continui battibecchi tra Gagliolo e Pazzini. L’arma migliore del Carpi è la ripartenza ben sfruttata al quarto d’ora con un sontuoso Marco Crimi che supera due uomini e serve Kevin Lasagna, pronto ad approfittare di una uscita mal calcolata del portiere avversario e superarlo con un diagonale. Il match prosegue con un altro paio di occasioni dei padroni di casa, ma Di Gaudio non è abbastanza preciso nel suo tiro a giro e successivamente pecca di ritardo nel servire KL15. Quando l’intervallo sta per prdendersi le squadre, arriva il pareggio del Verona. La squadra non aveva mai mollato, ma nemmeno realmente impensierito. Un pasticcio in difesa permette a Pazzini di presentarsi alla destra di Vid Belec e segnare l’1-1.

CRESCE IL VERONA, MURO CARPI – La qualità superiore del Verona comincia a vedersi ed il secondo tempo preoccupa maggiormente i tifosi biancorossi. Leggero predominio degli ospiti che impegnano la difesa ed un ottimo Belec. Le ripartenze del Carpi incidono ma Castori da fiducia alla squadra evitando ancora i due cambi rimanenti. Sale ancora il nervosismo, l’arbitro estrae nove volte il cartellino giallo nel corso della partita.Sono quattro i minuti di recupero, di una gara che non regala più nulla. pareggio tutto sommato corretto come risultato, una tregua natalizia per ritrovarsi più grintosi nell’ultima gara dell’anno a Novara.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy