Carpi, ancora guai: la difesa pecca nei minuti iniziali

Carpi, ancora guai: la difesa pecca nei minuti iniziali

di Redazione CCN, @CarpiCalcioNews
Carpi-Chievo Serie A

Il problema sembra essersi invertito: fino a poche giornate fa si parlava della questione “minuti finali” in cui il Carpi era solito cedere terreno all’avversario quando il cronometro scoccava il 90esimo minuto, forse ritenendo la partita ormai conclusa, ma capovolgendo invece il risultato finale in maniera sfavorevole. Inter, Bologna, Frosinone sono esempi lampanti di questa (così è stata giustificata) mancanza di esperienza. Dalle partite con il Sassuolo e con il Chievo si può invece parlare di una mancanza opposta, una disattenzione nei minuti iniziali, nella prima frazione di gioco che impone un ritmo molto alto nel secondo tempo. Un blocco, quello visto contro il Chievo, che nemmeno i giocatori riescono a spiegarsi (ce lo dice lo stesso Zaccardo). Considerando le enormi difficoltà nella realizzazione (dettate anche dalla sfortuna se pensiamo ai rigori negati) il problema è forse maggiore.  Il Carpi deve quindi confidare nelle abilità del nuovo diesse Romairone per un mercato invernale sostanzioso e nel lavoro sodo di Castori e il suo staff, perchè l’entusiasmo giunto con il suo ritorno non è sufficiente per conquistare i punti salvezza.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy