Carpi, aRoma di salvezza

Carpi, aRoma di salvezza

Rivalsa della squadra per l’amara sonfitta dell’andata, e rivalsa per l’allenatore che sta ampiamente dimostrando quanto fosse sbagliata la scelta di esonerarlo proprio dopo la gara contro la Roma

Carpi Palermo 1-1

Un girone di ferro: il Carpi si è ritrovato in pochi giorni ad affrontare Fiorentina e Napoli, per concludere venerdì nella gara con la Roma. Lo stesso girone di ferro che, all’andata, costò la panchina a Fabrizio Castori dopo le 5 reti subite dai giallorossi all’Olimpico. La sfida a Totti e compagni però, ricorda molto le due gare contro la Sampdoria: i genovesi rifilarono una manita ai biancorossi, che, in casa, si vendicarono alla prima occasione battendo i doriani per 2-1. Ora anche la Roma sarà ospite del Carpi al Braglia ed è difficile non pensare che i padroni di casa possano rimettersi in carreggiata per la salvezza spaventando i giallorossi, così come hanno impaurito tutte le grandi del nostro calcio. «Anche se la Roma è molto più forte sulla carta, sarà una partita equilibrata e combattuta» afferma Zaccardo. Non possiamo dare torto al capitano, perché il Carpi lotterà non solo per la salvezza, ma anche per vendicarsi di quella figuraccia dell’andata che ancora tormenta il pubblico emiliano. Quei punti solamente sfiorati nelle partite di Firenze e Napoli potrebbero arrivare in un pacchetto di 3 direttamente dalla partita Carpi-Roma che diventerebbe così un importantissimo trampolino verso la salvezza.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy