Verso Carpi-Roma Sabelli “Butteremo il cuore oltre l’ostacolo”

Verso Carpi-Roma Sabelli “Butteremo il cuore oltre l’ostacolo”

Stasera sarà Carpi-Roma. Sabelli teme la qualità dei giallorossi, ma è convinto di avere tutte le carte in regola per batterli insieme al Carpi

Stefano Sabelli Carpi

Il giocatore del Carpi, Stefano Sabelli, domani incontrerà sul campo del Braglia la squadra che lo ha cresciuto nelle giovanili. Il giocatore ha affermato di sentirsi ancora legato al club ed è rimasto in contatto con alcuni compagni della sua annata. Queste sono le parole che il giocatore ha rilasciato ai nostri colleghi GazzaNet di forzaroma.info:

Gli anni alla Roma: «Per quanto riguarda gli anni vissuti nella Roma, ricordo con piacere Andrea Stramaccioni, che mi ha dato fiducia facendomi giocare con i ragazzi più grandi di me, ed Alberto De Rossi, una persona eccezionale con cui ho vinto lo scudetto Primavera. Poi, ringrazio Guido Angelozzi, il primo direttore sportivo ad avermi dato fiducia nel calcio professionistico, e Vincenzo Torrente che mi ha fatto esordire col Bari, dandomi l’opportunità di giocare da titolare in Serie B».

L’approdo al Carpi: «Quella del Carpi è un’opportunità importante per me. Ho la possibilità di mettermi alla prova in un campionato importante e difficile come la Serie A, è un’esperienza che andava fatta. Nel gruppo mi sono subito trovato bene: sono tutti ragazzi disponibilissimi e pronti al sacrificio».

L’esordio col Napoli: «Sono riuscito a gestire bene il fattore emotivo. All’inizio mi ha fatto un po’ effetto entrare in campo, ma quando ho iniziato a giocare non ho pensato più a nulla, se non a fare bene».

Contro la Roma: «Sarà una gara difficile. La Roma ha calciatori eccezionali. Dovremo buttare il cuore oltre l’ostacolo per raggiungere un ottimo risultato. Ci sono tanti giocatori di qualità. Se dico un nome, poi ne tralascio altri di assoluto livello. Io stravedo per Pjanic, un calciatore che fa la differenza».

Spalletti e Castori: «Spalletti non ho avuto la fortuna di conoscerlo. So che ha fatto benissimo a Roma, ha allenato anche all’estero e sicuramente è un allenatore importante. Castori è una persona trasparente, eccezionale: ha portato il Carpi in Serie A e sta combattendo per portarci alla salvezza. Ha molti meriti nei risultati della squadra».

Qui l’intervista completa

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy