Benevento, Baroni: ”Carpi? Niente calcoli, ce la giochiamo”

Benevento, Baroni: ”Carpi? Niente calcoli, ce la giochiamo”

Al Benevento basta il pareggio in casa del Perugia per accedere alla finalissima del 4 e 8 giugno, contendendosi ora l’accesso in Serie A con il Carpi

Dopo il successo dell’andata, al Benevento basta il pareggio in casa del Perugia per accedere alla finalissima del 4 e 8 giugno, contendendosi ora l’accesso in Serie A con il Carpi. Al termine del match che ha visto i sanniti passare in vantaggio grazie alla realizzazione di Puscas, per poi essere raggiunti nel finale da Nicastro, il tecnico giallorosso Marco Baroni ha espresso le proprie dichiarazioni: «Abbiamo battuto una squadra forte e la squadra si esprime a livelli importanti. Ora facciamoci trovare pronti nella partita più importante. Ho fiducia perché i ragazzi ci hanno sempre creduto, anche nei momenti di difficoltà

Sulla partita – Oggi ho dovuto mettere Cissé: non giocava da due mesi e ha giocato una partita di grande spessore. Le due punte ci hanno permesso di stare alti ed essere pericolosi. Recuperiamo e pensiamo alla prossima. La linea difensiva fa un buon lavoro a quattro, e passare a cinque non mi piace molto. Nella mischia diventa pericoloso – ha continuato il tecnico degli stregoni nelle parole riportate da Tuttomercatoweb – ma le due punte avevano perso di attività difensiva, e non c’erano altre soluzioni. C’era solo Ciciretti, ma sto provando a gestirlo. Senza cambi offensivi potevo solo mettere la difesa a cinque, con la quali siamo stati ordinati, pur con poca pressione offensiva. Il momento di difficoltà era molto legato alle assenze

Sul campionato e sulla finale di domenica – Sul campo avremmo anche avuto un punto in più, ma ora andiamo a giocarcela senza fare calcoli. Non dobbiamo avere paura dell’avversario, ma prepararci bene con il massimo rispetto».

di Luigi Magliano

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy