Frosinone-Carpi, Marino fa mea culpa: ”Mi dimetto”

Frosinone-Carpi, Marino fa mea culpa: ”Mi dimetto”

Al termine del match di ritorno tra Carpi e Frosinone, che ha visto trionfare la formazione emiliana, il tecnico dei ciociari, Marino ha scelto di dimettersi

Al termine del match di ritorno tra Carpi e Frosinone, che ha visto trionfare la formazione emiliana negli ultimi minuti nonostante l’inferiorità numerica, il tecnico dei ciociari Marino ha dichiarato in sala stampa: «E’ meglio che parlo subito io, potevamo anche vincere il campionato. 74 punti non sono bastati. La paura di vincere ci ha precluso il risultato, non siamo riusciti a farlo durante l’anno e abbiamo perso la Serie A diretta e per paura di chiudere la partita: abbiamo perso.

Mi sembra ovvio che dopo una partita del genere sia giusto che mi metta da parte, se ci fossimo riusciti – continua Marino secondo quanto riportato da Tuttofrosinone.com – sarei andato via lo stesso perchè il mio obiettivo era lasciare il Frosinone in Serie A. E’ giusto che mi metta da parte anche nei confronti dei tifosi, che hanno giustamente fischiato, perchè perdere in casa 9 contro 11 non capita quasi mai. Il primo responsabile è sempre l’allenatore, troverò una soluzione col presidente.

Sulla partita – Il primo tempo è stato equilibrato, abbiamo rischiato qualche tiro da fuori. La parte migliore è stata fatta proprio nel primo tempo in parità numerica, abbiamo preso gol quando ci siamo messi sulla difensiva. Sono deluso specialmente per la ripresa, anche quando abbiamo inserito giocatori di contenimento non siamo riusciti a portare a casa la partita. Il problema è stato che esterni e mezze ale hanno fatto un lavoro molto duro.

Ho già detto alla squadra che mi dimetto e ho giù parlato col presidente, vedremo come fare, troveremo una soluzione per liberarmi visto che il contratto si rinnovava automaticamente dall’ undicesimo posto in poi.

Marino conclude il suo discorso d’addio – Sono rimasto impressionato da come il Frosinone aveva accolto la retrocessione, non ci sono riuscito, mi dispiace. Cosa mi rimprovero? Errori ce ne sono, dovevamo chiudere prima molte partite»

di Luigi Magliano

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy