Serie B, alla scoperta del… Cittadella

Serie B, alla scoperta del… Cittadella

In attesa dell’inizio del campionato di Serie B, si scoprono le prossime avversarie del Carpi

Commenta per primo!

Dopo la stagione in Lega Pro culminata con la vittoria del proprio girone, il Cittadella riesce a disputare una grande annata raggiungendo la sesta posizione in classifica – la più alta mai ottenuta insieme a quella dell’annata 2009/2010 – qualificandosi inoltre ai playoff. I granata, però, vengono eliminati al primo turno dal Carpi, senza però rovinare una stagione oltre le aspettative. Confermato fin da subito il tecnico Roberto Venturato, chiamato a una salvezza tranquilla nella prossima stagione con la possibilità di qualche altra sorpresa come quella di quest’anno.

Il sesto posto è stato ottenuto con 63 punti, frutto di 19 vittorie, 6 pareggi – il più basso numero – e 17 sconfitte. In casa i punti ottenuti sono stati 41 mentre in trasferta 22. Le reti realizzate in stagione sono state 60 – 37 tra le mura amiche, terzo miglior attacco della B, e 23 fuori; quelle subite, invece, sono 54: 23 al Tombolato – peggior difesa casalinga, 31 in trasferta.

Sul fronte mercato, i veneti hanno ceduto finora il centrale Massimiliano Busellato – alla Salernitana per 120 mila euro – Andrea Paolucci – alla Ternana – e il terzino Ivan Pedrelli – al Livorno; sugli acquisti, invece, l’Avellino ha ceduto ai granata le prestazioni di Andrea Arrighini, punta pagata 80 mila euro, oltre agli acquisti di Andrea Settembrini (Feralpisalò), Amedeo Benedetti (Chievo) e Agostino Camigliano (Udinese).

Come detto, il Cittadella punta nella prossima stagione alla salvezza senza troppi problemi, ma nulla vieta ai ragazzi di Venturato un possibile piazzamento nelle zone nobili della classifica come già fatto quest’anno.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy