Serie B, alla scoperta del… Foggia

Serie B, alla scoperta del… Foggia

In attesa dell’inizio del campionato di Serie B, si scoprono le prossime avversarie del Carpi

Commenta per primo!

Era la stagione 1997/98: il Foggia retrocedeva dalla Serie B e iniziava un lungo cammino in Serie C – una stagione anche in Serie D – fino ad arrivare allo scorso campionato, quando i rossoneri riescono a vincere il girone C di Lega Pro battendo gli avversari del Lecce e tornando nella serie cadetta. Di certo il sogno della A – che manca dal lontano 1995 – alla prima stagione non è discutibile, anche se i sogni – e i fatti, vedi Benevento – a volte si concretizzano, ma i pugliesi dovranno cercare di mantenere la categoria per costruire qualcosa di importante nel futuro. Non può mancare la menzione dell’incontro di Zeman come avversario, attualmente al Pescara e retrocesso dalla massima serie. Il mister rossonero, Lucio Fares, è sulla panchina dei satanelli dal 2015 e buona parte della promozione in cadetteria è dovuta alla continuità e serenità a bordo campo.

La prima posizione del girone C di lega Pro è stata ottenuta dal Foggia conquistando 85 punti in campionato, frutto di 25 vittorie, 10 pareggi e 3 sconfitte. In casa i punti ottenuti sono stati 48, mentre in trasferta 37. Le reti realizzate in stagione sono state 70: 41 tra le mura amiche – miglior attacco casalingo – e 29 fuori; quelle subite, invece, sono 29 – miglior difesa stagionale –: 10 al Zaccheria, 19 in trasferta.

Sul fronte mercato, il Foggia ha acquistato le prestazioni di Francesco Fedato, ala proveniente dalla Sampdoria; Giacomo Beretta, punta ex Milan; e Francesco Deli, centrocampista preso dalla Paganese; in uscita, invece, Matteo di Piazza, attaccante prestato al Lecce; Miguel Maza, ala spagnola ceduta in prestito al Pordenone; e Fabio Tito, ceduto a titolo definitivo al Modena.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy