Serie B, alla scoperta del… Frosinone

Serie B, alla scoperta del… Frosinone

In attesa dell’inizio del campionato di Serie B, si scoprono le prossime avversarie del Carpi

Commenta per primo!

Un anno (quasi) da dimenticare quello dei ciociari: più che positivo da un lato, deludente dall’altro. La compagine laziale conclude la passata stagione al terzo posto in classifica con 74 punti, gli stessi del Verona che però accede direttamente in massima serie. Quindi il Frosinone è costretto a giocarsi i playoff, partendo comunque da favoritissima: il cammino però viene interrotto dal Carpi che, nella doppia sfida delle semifinali, batte al Matusa i locali 1-0 (dopo l’andata a reti inviolate) accedendo così in finale. Il risultato porta l’allora mister Pasquale Marino alle dimissioni e alla sostituzione da parte della dirigenza con Moreno Longo, autore della salvezza della Pro Vercelli.

Come detto in precedenza, i 74 punti conquistati nell’ultima stagione hanno portato i ciociari in terza posizione, frutto di 21 vittorie (una in meno della Spal), 11 pareggi e 10 sconfitte. In casa i punti ottenuti sono stati 46 – secondo dietro ai campioni emiliani – mentre in trasferta 28. Le reti realizzate in stagione sono state 57 – 35 tra le mura amiche e 22 fuori; quelle subite, invece, sono 42: 20 al Matusa, due in più in trasferta.

Sul fronte mercato, il Frosinone ha ceduto, fruttando introiti maggiori, il centrocampista Oliver Kragl, pagato 400 mila euro dal Crotone; sugli acquisti, invece, i ciociari hanno acquistato l’ala destra Camillo Ciano – dal Cesena – e Raffaele Maiello – dal Napoli – pagati rispettivamente un milione e 300 mila euro e un milione e 200 mila euro; preso in prestito dal Genoa, invece, il 22enne centrocampista Andrea Beghetto.

La stagione ormai alle porte vede un Frosinone pronto a lottare per la promozione diretta.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy