Verso Torino-Carpi, Fantini “Occhio, il Carpi non molla mai”

Verso Torino-Carpi, Fantini “Occhio, il Carpi non molla mai”

L’opinione di Fantini su Torino-Carpi: l’ex granata elogia gli emiliani

Enrico Fantini

Nella stagione 2005-2006 militava nel Torino, ora invece Enrico Fantini gioca nell’Ama Brenta Ceva e cura uno stage di perfezionamento tecnico per ragazzi. Il sito torinogranata.it ha parlato con Fantini della prossima sfida che attende il Torino di Ventura:

Contro il Carpi: «Torino-Carpi è una partita che nasconde facilmente delle insidie. Le squadre di Fabrizio Castori non mollano mai nulla, ce l’hanno nel dna ed è una caratteristica che rispecchia il carattere dell’allenatore. Sarà una partita molto organizzata sul piano del gioco. La classifica non guarda di buon occhio il Carpi, però bisogna affermare che sta giocando un buon campionato, pur avendo, e parlo con grande rispetto, giocatori che non sono punti fermi per la Serie A. Hanno grande attaccamento alla maglia e tanta voglia e questo non è da meno. Secondo me la partita nasconde molte insidie a livello caratteriale».

Cosa deve migliorare il Torino?: «Vedendo le partite del Torino mi fa male pensare che la squadra giochi a bassi ritmi, soprattutto quando gestisce o cerca di gestire la gara, senza aumentare il ritmo quando la situazione lo richiede. Forse parlo così perchè io sono stato un giocatore più di corsa che di qualità. Però penso sia importante che durante le partite si aumenti o diminuisca l’intensità a seconda delle circostanze. Un ritmo piatto dall’inizio alla fine mi infastidisce».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy