Zamparini “mangia allenatori”: tra le vittime anche Sannino

Zamparini “mangia allenatori”: tra le vittime anche Sannino

Carpi e Palermo hanno in comune il passato con Sannino: l’allenatore venne esonerato anche da Zamparini

di Simone Giovanelli, @SimoGiovanelli
Maurizio Zamparini - Presidente Palermo

La sua fama di “divora-allenatori” lo precede: Maurizio Zamparini è il presidente che dal 2002 (in pratica in 13 anni di gestione) ha esonerato e a volte richiamato, ben 28 allenatori. Il suo Palermo sabato sarà ospite al Braglia, dove affronterà il Carpi. Tra le due squadre c’è un legame che va oltre il calciomercato, passando appunto per i tecnici di panchina tra cui il già noto Giuseppe Sannino. Il mister prima di approdare in biancorosso si è fatto le ossa nella squadra rosanero durando la bellezza dei 3 mesi estivi nel 2012 a seguito di due sconfitte ed un pareggio. Richiamato dopo una parentesi di 3 allenatori, Sannino guida il Palermo l’anno successivo verso una amara retrocessione dopo la quale presenta le sue dimissioni.

La sua avventura nel Carpi dura esattamente 3 mesi, così come nel Palermo, lasciando ai tifosi l’unica gioia della vittoria sul Torino. Ma in Emilia si respira aria diversa, e l’anima del Carpi fatica a slegarsi da quella di Fabrizio Castori, richiamato per un secondo ciclo tuttora positivo. L’esonero di Castori è stato il primo della stagione in corso e forse l’unico vero errore del Carpi. D’altronde se a Palermo gli allenatori vengono “divorati”, a Carpi i tecnici diventano “immortali”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy