Calciomercato: Lamin Jawo, dal Gambia al Carpi

Calciomercato: Lamin Jawo, dal Gambia al Carpi

La storia dell’amore per il calcio del giovanel Lamin Jawo: la sua passione per il pallone ha lasciato il segno nella dirigenza del Carpi, pronta a portarlo in ritiro

«I miei genitori hanno sempre pensato che il calcio da noi non funzioni, e che se anche sei il più forte del mondo non puoi andare da nessuna parte – racconta il giovane Lamin Jawo a Gianlucadimarzio.com – Ho pensato, se devo inseguire il mio sogno devo andare a cercarlo, e questo non è il posto giusto». Così è arrivato in Italia (come ci racconta anche il Resto del Carlino) dove ha trascinato a suon di goal (18 in 23 partite) il Finale Ligure dalla eccellenza alla Serie D.

«Perché l’Italia? – continua Lamin – Sono sempre stato appassionato del calcio italiano, il mio idolo era Zidane, quando giocava nella Juventus. M’ispiravo a lui, ad Alessandro Del Piero. Oggi invece seguo con attenzione un altro italiano che gioca però al Southampton, Graziano Pellè». Sul giocatore si erano mosse anche le società di Entella, Spezia, Pro Vercelli, Genoa e Lazio.

Lamin Jawo
Lamin Jawo

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy