Cabassi, c’è il progetto per la B

Cabassi, c’è il progetto per la B

Nuovo incontro Carpi-Comune: il Cabassi si prepara al restauro, ma la Lega di B vuole l’abbattimento del velodromo entro il 2018

La vicenda dello Stadio Sandro Cabassi di Carpi è sempre più concreta. Nei giorni scorsi il comune ha presentato al Carpi la proposta dell’anticipo di 500 mila euro previsti dalla convenzione (che originariamente prevedeva 89 mila euro annui da versare al Carpi). Ieri intorno alle 12 c’è stato un nuovo incontro tra società sportiva e comune, per condividere i progetti di lavoro e soprattutto trattare nuovamente la convenzione tra le parti.

La deroga, ci spiega il Resto del Carlino, se abilitata, permetterà al Carpi di giocare al Cabassi per due stagioni, ma la Lega B ha implementato le richieste con la nuova norma sull’abbattimento dei velodromi entro la stagione 2018-2019. Quello presente al Cabassi sarà quindi da demolire (ne risentiranno anche spogliatoi e magazzini), per una spesa di 3-4 milioni. Il sindaco Alberto Bellelli dovrà quindi sedersi nuovamente ad un tavolo con la dirigenza biancorossa nel 2017 per ridiscutere i termini economici.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy