Carpi – Focus: la concorrenza alla salvezza

Carpi – Focus: la concorrenza alla salvezza

La situazione salvezza: lo scontro diretto tra Verona e Frosinone, la crisi nera del Palermo nelle parole di Zamparini e la speranza Carpi nel match interno col Genoa

LA SALVEZZA ALL’ULTIMO RESPIRO – Non è un record ma quasi. A 6 giornate dalla conclusione del campionato e con 18 punti in palio tutte le squadre ancorate negli ultimi quattro posti della classifica possono sperare ancora nella salvezza. Sarà un azzardo pensare al Verona ancora in Serie A, ma la squadra di Delneri ci ha già sorpreso con la vittoria sul Bologna e potrebbe sorprenderci ancora il prossimo turno quando affronterà in casa il Frosinone. I ciociari hanno messo alle corde un Inter poco brillante mentre i veronesi non hanno potuto nulla contro il Napoli di Insigne e Callejon. Il match del Bentegodi sarà però rilevante ai fini delle ultime due posizioni, soprattutto in caso di vittoria (e le possibilità ci sono tutte) dell’Hellas. Passa dunque ancora dal Bentegodi la corsa salvezza del Carpi, anche se questa volta indirettamente. I biancorossi devono tornare a fare punti, approfittando dei passi falsi di chi sta alle loro spalle. Tra tutte il Palermo di…. Ballardini.

IL PALERMO – I rosanero continuano a cambiare allenatore (Novellino esonerato lunedì scorso) senza ottenere alcun risultato e tra le ultime è sicuramente la squadra più in crisi. Zamparini è giunto al nono cambio tecnico e nulla ci vieta di pensare che possa presto arrivare in doppia cifra. Il mondo del pallone è unito nel pensare che questa modalità di gestione della squadra sia più dannosa che favorevole. Lo stesso Carpi lo ha potuto provare sulla propria pelle, quando per soli 3 mesi ha dato la squadra in mano a Giuseppe Sannino, convincendosi poi a riportare l’amato Castori.

(Articolo tratto dal settimanale Notizie, da ieri in edicola)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy